Firma per il 5X1000 all’Alba

volantino 5X1000

Scrivi il nostro cod. fiscale 93046290503 , sosterrai il diritto ad esserci nel mondo con la propria diversità. Il diritto ad una sana informazione, lotta allo stigma ed al pregiudizio. Sostegno alle famiglie e ai sofferenti psichici, diritto alla cura e all’emancipazione, il diritto alla socializzazione e al tempo libero. Per devolvere il 5X1000 dell’IRPEF firma e scrivi il nostro codice fiscale 93046290503 nell’apposito spazio della tua dichiarazione dei redditi. E’ un piccolo gesto, ma un grande aiuto!!!

L’Alba Fior di Città Pisa in Fiore 2013

logopisainfiore

Anche quest’anno i fiori della serra dell’Associazione L’Alba profumeranno Fior di Città, nei vasi modellati nel laboratorio artigiano Ceramica&Psiche. Il banchetto espositivo sarà al Giardino Scotto dal venerdì alla domenica. Sabato 23 e domenica 24 marzo h 15.00 – 18.30 in Piazza Garibaldi ci sarà la Performance artistica pittorica Notre Dame des Fleures, con la partecipazione del laboratorio di Arti Visive dell’Associazione L’Alba,  a cura del pittore ed arteterapeuta Giorgio Fornaca. Tutto il programma della manifestazione disponibile sul sito http://www.pisainfiore.it/programma.html

Corso di Formazione “Comunicazione e Arti Terapia” Performat S.r.L. in collaborazione con L’Alba Associazione.

immagine

Il corso si propone di fornire strumenti, conoscenze e competenze relative alla pratica delle artiterapia espressive e trasformative ed al suo utilizzo nei contesti educativi, clinici e socio sanitari. Questi contenuti saranno integrati con conoscenze relative alla gestione del colloquio, della comunicazione e della relazione nei contesti socio sanitari.

Programmazione Didattica

Il percorso prevede un totale di 180 ore così composte:

  • 120 ore di formazione teorica strutturate su 10 moduli di 12 ore ciascuno
  • 50 ore di tirocinio da svolgersi presso associazioni e DSM territoriali
  • 10 ore di supervisione

Le 120 ore d’aula vedranno l’alternarsi di input teorici, role play ed esercitazioni pratiche relative alle tecniche di comunicazione e all’utilizzo dell’arteterapia.
Saranno fornite conoscenze e competenze afferenti a:

– Tecniche di comunicazione e di counseling secondo la metodologia analitico transazionale
– gestione della relazione nei contesti sociosanitari – gestione dei gruppi e delle dinamiche di gruppo
– la competenza emotiva come strumento per la relazione efficace

In particolare, si terranno 6 moduli di applicazione specialistica relativi a:

– Suono, musicoterapia e voce: trasformazioni attraverso la metodologia improvvisativa;
– Danza-movimento consapevole: la conoscenza del proprio corpo e dei propri movimenti naturali;
– Teatro e rappresentazione scenica: il processo cognitivo-emotivo del lavoro attoriale nel gruppo;
– Arti grafiche e plastiche : disegno e modellazione della creta, ideazione e realizzazione di opere individuali e collettive;
– La scrittura di sé come rilettura del proprio mondo emotivo e della propria vita;
– Video partecipativo e video-documentazione nel sociale;

Le lezioni si terranno il venerdì dalle ore 14 alle ore 19 e il sabato dalle ore 10 alle ore 18.

Supervisione e tutoraggio

Il corso prevede 10 ore di supervisione finalizzata a fornire approfondimenti teorico pratici e/o affiancamento durante l’attività professionale o quella di tirocinio. Sarà offerta sia una supervisione relazionale e di processo che tecnica e contenutistica, relativa all’utilizzo di specifiche tecniche di artiterapia. Le strutture per lo svolgimento delle 50 ore di tirocinio saranno individuate da PerFormat s.r.l. e dall’associazione L’Alba che ospiterà gli allievi nei propri laboratori permanenti.

Per ulteriori informazioni http://www.performat.it/index.php/offerta-didattica/corsi-a-f/136-arti-terapia

Facilitatori sociali: nuovo corso a Pisa

immagine

La Provincia di Pisa organizza in collaborazione con l’agenzia formativa PerFormat s.r.l. il corso di formazione gratuito

“Facilitatori sociali della salute mentale e dell’inclusione socio-lavorativa”

DURATA

174 ore di cui: 108 ore teoria, 50 ore stage, 6 ore orientamento, 8 ore coaching gruppo, 2 ore coaching individuale

PERIODO DI SVOLGIMENTO: APRILE 2013 – NOVEMBRE 2013

FINALITA’: Il Corso forma persone con esperienza di disagio mentale al fine di far ridefinire loro la sofferenza psichica, rendendola un plusvalore da mettere al servizio di utenti con problematiche affini, attraverso il lavoro di facilitazione sociale.

DESTINATARI: N.8, utenti ed ex utenti della salute mentale, di cui almeno il 50% donne. La frequenza è obbligatoria.

SBOCCHI PROFESSIONALI: Collaborazione con i professionisti della salute territoriale per la gestione della relazione d’aiuto rivolta a persone con esperienza di disagio mentale.

ISCRIZIONI: Le domande di iscrizione, da compilarsi su apposito modulo, dovranno pervenire a PerFormat, entro le ore 13:00 del 15/04/2013. Da allegare alla domanda: curriculum vitae, autocertificazione di esperienze personali di disagio psichico, fotocopia di un documento di identità in corso di validità. Le domande possono essere inviate tramite: posta, e-mail, fax.

MODALITA’ di SELEZIONE: L’ammissione al corso è valuta sulla base del curriculum vitae e di un colloquio motivazionale che si svolgerà il 16 Aprile 2013.

CONTENUTI DIDATTICI: Elementi di psicologia, psichiatria e psicofarmacologia – Pari opportunità – Legislazione e organizzazione dei servizi – Pratiche del facilitatore sociale – Relazione d’aiuto – Tecniche di arteterapia – Testimonianze di esperti del settore – Igiene e sicurezza.

CERTIFICAZIONE FINALE: Al termine delle attività sarà rilasciato l’attestato di frequenza a coloro i quali avranno frequentato almeno il 70% delle ore previste.

SEDE DI SVOLGIMENTO: PerFormat srl

IL CORSO E’ A NUMERO CHIUSO.

http://www.performat.it/images/Modulo_Iscrizione_Facilitatore_Sociale.pdf
http://www.performat.it/images/Bando_FacilitatoreSociale_Pisa.pdf
http://www.performat.it/index.php/offerta-didattica/formazione-f/204-corso-facilitatori-sociali-ok

Quest’estate al mare con L’Alba al Big fish!

big_fish_ombrellone

L’associazione L’Alba si getta in una nuova avventura estiva!

Quest’estate aprirà il bagno “Big fish”, gestito dall’associazione e dai suoi ragazzi, potrete avere informazioni su prenotazioni, eventi e tutto il resto visitando il sito Big fish (il sito è ancora in costruzione, pazientate ancora per qualche tempo).

Speriamo di vedervi tutti quanti in vacanza!

Convegno “Appartamenti verso l’autonomia” – Slide e contributi

convegno21_02_13

Il Convegno nasce dalla necessità di esporre i risultati e lo stato dell’arte del Progetto “Appartamenti verso l’Autonomia” realizzato dal Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL 5 di Pisa e dall’Associazione L’Alba di Pisa. Il Progetto si occupa di fornire un alloggio a persone con problematiche di salute mentale e di lavorare con essi all’acquisizione di autonomie sempre maggiori nella gestione della propria vita nel quotidiano, svolgere mansioni semplici di cura di sé , della propria igiene e degli spazi comuni, gestione del proprio denaro, fare la spesa e sapersi cucinare, saper condividere con gli altri abitanti uno spazio abitativo e stimolare la solidarietà interna lavorando sulla costruzione di buone dinamiche gruppali e lavorare alla creazione di un progetto personalizzato di autonomia anche fuori dalla casa teso alla riappropriazione per chi è possibile di una posizione lavorativa o quantomeno di un ruolo sociale attivo utilizzando tutti gli strumenti a disposizione necessari dai servizi e dai gestori per realizzare questo obiettivo. Negli ultimi anni si è moltiplicata anche nel nostro Paese l’attuazione di programmi che vedono l’inserimento degli utenti direttamente in appartamenti privati ad uso civile abitazione (a differenza dei gruppi appartamento), per lo più reperiti sul mercato immobiliare, in coabitazione ma anche singolarmente. Gli abitanti della casa si avvalgono, del sostegno degli operatori dipartimentali, del servizio sociale, dei facilitatori sociali e dei volontari dell’Associazione L’Alba in interventi strutturati e al bisogno con un supporto leggero all’abitare, lavorando molto sul potenziamento dei rapporti umani nel gruppo degli abitanti della casa e sulla responsabilità individuale alla costruzione di un benessere e di una armonia nel nucleo. Il Convegno, che vedrà anche confronti con altre esperienze sia regionali, ma anche extra-regionali, esporrà le metodologie e gli strumenti che sono stati utilizzati, i programmi di lavoro e i risultati ottenuti dall’esperienza.

Di seguito i contributi dei relatori:

Le politiche Regionali di sostegno all’abitare
Marzia Fratti – Regione Toscana

Le politiche sociali di zona
Giuseppe Cecchi – Direttore S.d.S. zona pisana

Il Progetto appartamenti verso l’autonomia
Corrado Rossi – Direttore UFSMA Azienda USL 5 Pisa
Diana Gallo – Presidente Associazione L’Alba

La ricerca Appartamenti verso l’ Autonomia
Alessandro Lenzi – Ricercatore Clinica Psichiatrica AUOP

Venti anni di Abitare Supportato a Livorno
Mario Serrano – Direttore DSM Azienda USL 6 Livorno

Scenari di vita e supporto all’abitare
Giuseppe Cardamone – Direttore DSM Azienda USL 9 Grosseto

Il gruppo di sostegno in appartamento
Elisa Fazio Gelata – Psicologa


L’appartamento Silvano Arieti
Francesca Raimondi – Psicologa

L’esperienza degli alloggi supportati nell’Asl To2
Manuela Fiorentino – Coordinatrice programma Case Supportate
Ileana Gargiulo – Operatrice programma Case Supportate
Guido Emanuelli – Psichiatra Asl To2

Affiliati Le Mat

le_mat

Le Mat in breve…  Le Mat è un marchio e un sistema di affiliazione tra imprenditori sociali che operano nel turismo. Le Mat sta per un sistema locale e un metodo di ospitalità, accoglienza, accompagnamento e cura del viaggiatore che vorremmo parte attiva di una comunità che opera e intraprende per l’inclusione. Le Mat hotel, ostello, B&B e i sistemi di accoglienza turistica Le Mat operano nell’interesse generale della comunità per la valorizzazione delle risorse materiali e umane e dell’ambiente e per uno sviluppo economicamente e socialmente più sostenibile. Ogni affiliato Le Mat ha elaborato (insieme a tutti i lavoratori e in accordo e con l’aiuto del franchisor sociale Le Mat) un proprio Manuale operativo della qualità Le Mat a cui si attiene nella gestione quotidiana. Ogni affiliato Le Mat dispone inoltre di una personalizzata Carta della qualità Le Mat che viene consegnata al viaggiatore Le Mat che partecipa attivamente al processo di validazione. Per Le Mat tutti i viaggiatori e visitatori sono i benvenuti perché ci aiutano ad imparare come possiamo fare meglio il nostro mestiere dell’accoglienza: come si possono superare le barriere fisiche, psichiche, sensoriali e culturali che tante volte impediscono di comunicare e di incontrarci Ogni Le Mat è singolare! Le imprese sociali Le Mat I Le Mat si definiscono imprenditori sociali, imprenditori per un sociale di maggiore qualità e di accesso pratico ai diritti di cittadinanza per tutti, imprenditori per l’empowerment indivi- duale, sociale, culturale, politico. Le imprese Le Mat sono collettive, imprenditori associati che cooperano. Tra soci e lavoratori ci sono persone che nella vita hanno fatto esperienze difficili, di esclusione sociale, di disoccupazione, di malattia mentale, tossicodipendenza, disabilità. Le Mat apprezza molto le esperienze e i saperi di questi collaboratori. Nelle imprese Le Mat si progetta e si prendono le decisioni insieme. Una persona diversa, un’idea diversa, un punto di vista diverso e un diritto, una parola, un voto per costruire qualcosa di più ricco e partecipato e democratico. Per Le Mat non conta di più chi ha più soldi ma chi ha le idee migliori e riesce ad assumersi una responsabilità. Tutto questo si vede e si respira entrando nelle strutture Le Mat. L’impresa sociale Le Mat è un invito a partecipare! Ogni Le Mat è singolare! Il Viaggiatore Le Mat ll viaggiatore Le Mat è curioso di questo operare, vuole capire, dare un contributo critico e di valorizzazione e in questo modo diventa una parte importante della comunità e dei progetti d’impresa Le Mat. Ogni viaggiatore Le Mat è prezioso ma particolarmente prezioso è il viaggiatore con esperienza di disabilità perché ci aiuta a capire come le strutture e il territorio possano diventare più accessibili e fruibili per tutti. Trasparenza e tracciabilità sono le prime regole Le Mat anche nella composizione del prezzo, nella scelta dei materiali e delle amicizie, delle alleanze, dei fornitori. Il viaggiatore ha il diritto di sapere cosa vogliamo fare e come lo facciamo Ogni Viaggiatore Le Mat è speciale! Le Mat per il viaggiatore con bisogni speciali Tutti i viaggiatori hanno bisogni speciali perché nessun viaggiatore è uguale all’altro. Ci sono viaggiatori che non capiscono e non parlano la lingua del luogo che vogliono conoscere, ci sono viaggiatori che usano le carrozzine (anche i bambini), che con le ruote non riescono a superare le barriere create dagli architetti, da altre persone, dalla natura; ci sono persone che non sentono, che non vedono, che non possono parlare, che non possono mangiare determinati cibi e che si ammalano con determinati arredi; ci sono viaggiatori che usano la bicicletta, che camminano a piedi, che non usano la macchina ma solo i mezzi pubblici… ogni viaggiatore è speciale e ha bisogni speciali. Ogni giorno noi scopriamo quanto dobbiamo fare per essere davvero accoglienti per vivere in un territorio fruibile da tutti. Troppo spesso anche le strutture ricettive Le Mat non sono pienamente fruibili per tutti… non li abbiamo costruiti noi, li abbiamo presi in gestione e stiamo cercando di migliorare loro e il territorio in cui operiamo. Per farlo abbiamo bisogno del viaggiatore con bisogni speciali, che ci insegni e ci aiuti a convincere tutta la comunità in cui viviamo che bisogna essere più accoglienti Ogni Viaggiatore Le Mat è speciale! La struttura Le Mat Le Mat non è mai (soltanto) un normale albergo di 1, 2 o 3 stelle o un ostello, un B&B classico, un agriturismo, una spiaggia attrezzata, un ristorante, una pizzeria. Ogni struttura Le Mat è diversa dall’altra, sembra che non abbiano niente in comune ad eccezione dell’insegna sulla porta, ma guardando meglio e entrando sembra essere accolti da una famiglia, un po’di diversa, un po’ più grande. Locande, luoghi di sosta, di accoglienza, di scoperta di modi di fare e di produrre, siamo diversi per tipologia, ubicazione, storia, servizio e anche livello di comfort, ma abbiamo un progetto comune: il viaggiatore deve stare bene ma vogliamo che stia bene anche chi lavora e che tutto ciò porti valore aggiunto al territorio a cui siamo legati con molti progetti di cambiamento. I letti Le Mat sono più comodi, le colazioni Le Mat più buone, le informazioni e le storie Le Mat che scoprirete sono più ricche e particolari perché conosciamo i luoghi in cui viviamo. Chiedeteci! Il prezzo praticato in ogni esercizio Le Mat è il più congruo possibile e il risultato dei costi di gestione e degli investimenti che variano da luogo a luogo e che volentieri spieghiamo. Ogni Le Mat è speciale! I sistemi locali Le Mat Ogni struttura o socio Le Mat fa parte e contribuisce attivamente a costruire una rete o un sistema locale di turismo responsabile. I sistemi locali si sviluppano nell’intento di proporre prodotti più ricchi e di coinvolgere e contaminare la comunità e gli operatori del territorio nello sviluppo locale e turistico più sostenibile e inclusivo. L’affiliato o socio Le Mat si impegna a sviluppare e a trasmettere alcuni degli elementi di qualità Le Mat a tutto il sistema/rete. I sistemi locali partecipati Le Mat assumono denominazioni diverse ma l’orientamento alla principale qualità e tensione Le Mat quale l’inclusione sociale viene segnalato anche nel nome (esempio: Passepartout Le Mat oppure Le Mat con Passepartout, Rotte locali con Le Mat etc). Nell’atrio di ogni esercizio Le Mat trovate le proposte di sistema, i prodotti dei nostri partners che raccomandiamo. Ogni Le Mat fa un lavoro di rete sul territorio L’ospitalità e l’affiliazione Le Mat Ogni struttura o socio Le Mat rispetta una precisa carta della qualità e una manualistica elaborata ad hoc per e insieme a ciascun gruppo Le Mat. Alla base del sistema di qualità c’è una corretta informazione delle dotazioni qualitative di ogni struttura, del gruppo di lavoro, dei servizi disponibili, dei partners e della progettualità specifica di “quel particolare luogo Le Mat” . Il riconoscimento di “Affiliato Le Mat” viene validato periodicamente. Il modus operandi Le Mat viene segnalato dal marchio/insegna e può essere rafforzato da una serie di prodotti acquistabili in ogni esercizio. Ogni Le Mat è singolare ma c’è una qualità Le Mat