Vincitori Versi per l’Anima 2015 Sezione Poesia

Primo Premio: Sospensione di Gabriella Terrestri
Pochi efficaci versi immettono in un grande significato. La precarietà, la fragilità delle anime che, proprio perché incerte, hanno vivo il senso della realtà. Incerta come dietro un vetro opaco.
Sospensione
Immagini sottili
increspate
e un sorriso a metà
dietro al vetro opaco
Anime incerte -sospese-
che si incrociano
sul filo di vetro
dell’umanità
Secondo Premio:Amore infranto di Lorenzo Del Corso
Efficace descrizione dell’amore che abbandona e spegne la luce negli occhi di chi se ne va. E l ‘ultima carezza apre una crepa da dove, chi ama ancora scivola giù come sabbia.
Amore infranto
Si scioglie il cristallo nei tuoi occhi
lo inghiotti e non si sente.
Cola come fuso, bollente,
nelle segrete vie del cuore
e li si posa
incandescente.
Ma fuori il tuo viso è trasparente
mi ridai l’anello e un’ultima carezza
il tuo sguardo, più limpido del vetro
s’incrina, si spezza.
Ti volti indietro
ritorni nella rabbia
ed io, come sabbia,
mi perdo nell’abisso.
Terzo Premio:Con le bende agli occhi di Cristina Lastri
Versi brevi e taglienti per testimoniare ciò che siamo e non siamo. La realtà va oltre il riflesso degli specchi e le apparenze. Talvolta la quotidianità nasconde la profonda essenza delle persone, la imprigiona in una immobile monotonia di immagini. Guardare lontano significa “bucare” le abitudini e forse persino ferirsi… un coraggio difficile e doloroso che però è palpito vitale di ogni mutazione ed evoluzione.
Con le bende agli occhi
Con le bende agli occhi
nel riflesso degli specchi
vivo la vita, quasi vera.
Vorrei guardare avanti
lontano, più lontano
ma si frange la speranza
nei pezzi di vetro
caduti a terra

Comments are closed.

Post Navigation